A Torino il primo polo archivistico e museale italiano sul design creativo (fonte edil portale)

Torino ha un ennesimo primato culturale di cui potersi fregiare: grazie all’ Associazione Culturale Il Mercante di Nuvole, guidata da Franco Audrito, prende vita il primo polo archivistico e museale digitale d’Italia dedicato al design creativo.

Casa della innovativa realtà culturale la sede dell’Associazione in via Valprato 68, nell’attrattivo complesso dei Docks Dora, architettura storica della città industriale oggi luogo di interscambio creativo. Fulcro del polo l’archivio storico e museale digitale di Studio65, il rivoluzionario collettivo emblema del Pop Design italiano fondato a metà degli anni ’60 dall’allora studente Franco Audrito, oggi architetto e designer di fama internazionale, con alcuni compagni di Facoltà. Ragion d’essere dello Studio era combattere il conformismo benpensante dello stile d’allora e proporre un nuovo radical design, fatto di progetti onirici, surreali e positivi. Per costruire un mondo migliore, dominato dalla fantasia.

L’archivio storico di Studio65, recentemente dichiarato di interesse culturale dal MiBACT, si compone di bozzetti, disegni originali e fotografie di progetti architettonici e di design, manifesti originali e rieditati, carteggi, pubblicazioni (libri, cataloghi, articoli tratti da quotidiani e periodici), materiale audio e video: il “dietro le quinte” della storia di Studio65 consultabile dal pubblico, a partire dalla primavera 2018, sia materialmente, sia virtualmente, attraverso una piattaforma digitale. 

A completare la casa torinese del design l’esposizione permanente degli allestimenti e degli oggetti di design realizzati da Studio65 tra il 1965 e il 2015, molti dei quali prodotti da Gufram, storico brand piemontese che, a partire dal 1966, ha dato un fondamentale contributo alla creatività italiana. Protagoniste autentiche icone del Pop Design nazionale, alcune delle quali esposte nei più prestigiosi musei del mondo (tra gli altri, MOMA di New York e Vitra Design Museum di Basilea): dal divano Bocca (nelle sue molteplici rivisitazioni) alla seduta Capitello, dalle poltroncine Attica alla poltrona Money Money sino alla poltrona gigante Mickey dei Sogni.

 Archivio storico e museale digitale, ma anche centro per promuovere nuove attività culturali: già partito da gennaio 2018, l’Associazione Culturale Il Mercante di Nuvole, in collaborazione con gli Ordini torinesi di Ingegneri e Architetti (e rispettive Fondazioni), con il Politecnico di Torino e con gli istituti IED e IAAD, organizzerà workshop, conferenze e altri eventi didattici destinati a studenti, operatori nei campi del design e dell’architettura e, più in generale, alla collettività. Oltre ad aprire le porte a giovani provenienti da tutto il mondo, coinvolgendoli in attività formative e supportandoli nella ricerca di stage presso aziende italiane di eccellenza negli ambiti del design e della lavorazione artigianale. E, ancora, l’organizzazione di mostre e concorsi di design nazionali e internazionali, e la realizzazione della Guida del Mercante di Nuvole, vademecum di aziende, prodotti, esperienze che hanno fatto e fanno ancora oggi il made in Italy grande nel mondo. (fonte Edil Portale)

Baldeschi di Mantellero Polet Clara e C. snc   

C.so Moncalieri 308 - 10133 TORINO

Tel. 0116610985 Fax 0116610697

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Usiamo cookie anche di terze parti chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.